Cristo non s’è fermato a Eboli

Cantiere poesia

Nei giri concentrici del falco nel cielo
s’affaccia la dura realtà della vita
con ricerche e catture già scritte
come l’animo intonso d’un kamikaze
coltivato tra rose di ferro
e lunghi spiragli di paradiso.

Ma non si getti l’acqua sporca
insieme ai bambini clandestini
d’un mondo in rovina,
perché quei bambini,
abbandonati sull’autostrada del mare,
torneranno coi denti di fuori
e gli occhi pieni di odio.

State lasciando un mondo da non vivere
voi comodi nelle bare di mogano
a fregarsene come sempre,
come tutta la vita
del futuro degli altri
anche se imbandierato
con gli stessi colori.

Voi a contare soldi per la piscina
o per il veliero,
rubinetti d’oro dentro al cervello
a sfidare l’immortalità.

Cristo non s’è fermato a Eboli
lo stanno cercando tra i monaci buddisti.

Lorenzo Poggi

View original post

Pubblicato da soudaz

Mi piace fare bene ciò che faccio: tra il farlo bene e il farlo male si spende la stessa energia, per cui.... anche se l'errore mio fa parte integrante del mio apprendimento e miglioramento continuo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: