Usare OpenSCAD per creare modelli 3D

Buone feste di Natale

Andreas Formiconi

Questo post completa quello sulla Tartaruga nello spazio-tempo, e completa anche i materiali per i laboratori fatti il 1 dicembre per Formazione Primaria e il 13 per Educazione degli Adulti a proposito della stampa 3D. Infatti in quelle occasioni avevamo parlato dei principali modi per ottenere i modelli 3D da stampare: 1) scaricando modelli già fatti da siti social come Tingiverse o Youmagine, 2) forgiando i modelli in maniera semplice con l’interfaccia interattiva di servizi web come Tinkercad o SugarCAD, 3) oppure modellando senza limiti agendo direttamente su vertici, spigoli e facce i modelli tramite il software Blender. Avevamo menzionato di sfuggita invece il software OpenSCAD, di cui ho mostrato un’applicazione parlando della Tartaruga nello spazio-tempo. Per ovviare a questa mancanza ho fatto un video che mostra in dettaglio come ho usato OpenSCAD per remixare un progetto esistente al fine di farne una versione…

View original post 92 altre parole

Pubblicato da soudaz

Mi piace fare bene ciò che faccio: tra il farlo bene e il farlo male si spende la stessa energia, per cui.... anche se l'errore mio fa parte integrante del mio apprendimento e miglioramento continuo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: