Interessantissimo

“Ma io non voglio andare fra i matti” osservò Alice. “Be’, non hai altra scelta” disse il Gatto. “Qui siamo tutti matti. Io sono matto. Tu sei matta.” “Come lo sai che sono matta?” disse Alice. “Per forza,” disse il Gatto, “altrimenti non saresti venuta qui.” Alice nel paese delle Meraviglie di Alfonso D’Ambrosio alfonsodambrosio@yahoo.it…

via Laboratorio povero per bambini: Costruiamo un circuito flessibile luminoso — La Fucina delle Scienze

The Five Qualities of World-Class Flipped Learning Practitioners

By Jon Bergmann and Errol St.Clair Smith Have you ever had someone tell you something and quickly replied, “I knew that”? It’s funny how often and how intensely we feel the need to let others know that we are: “Well informed.” “In the know.” “Up to speed.” “Familiar with.” “On top of our game.“…

via The Five Qualities of World-Class Flipped Learning Practitioners — Flipped Learning Global Initiative

Intervistatrice e la figlia

Il disegno che vedete è stato realizzato dalla figlia della mia intervistatrice Emma Cannavale nella seconda presentazione del libro che ho fatto la settimana scorsa. Per gli occhi della bambina sono magro anche se mi ha detto che assomiglio a Cannavacciuolo, il « grande » chef. Ora passiamo alla sfida. Come avete letto sto partecipando al concorso […]

via LA SFIDA — Mark Mc Candy

Icheide di Marc Mc Candy

Ero come al solito sovrappeso nei miei pensieri (ho dei pensieri un po’ fuori forma) quando mi vibra il telefono. Numero anonimo. Che palle. Rispondo “Pronto?” “Mc Candy?” “Si sono io” “Salve sono Ingmar Stenmark del Ministero dello Sviluppo Culturale di Svezia. Vorremmo incontrarla per proporle un’attività” “Ma lei era un campione di sci degli […]

via ICHEIDE — Mark Mc Candy

VOTA MARK MC CANDY

Votate votate votate per il volume Avanti c’è un post di Marco De Candia

Mark Mc Candy

Mi sono candidato per un concorso al Festival Il Libro Possibile che si terrà a Polignano a Mare (Ba) dal 5 all’8 luglio 2017.

VOTATE VOTATE VOTATE Mark Mc Candy per “Avanti c’è un post”

Andate subito sul link che segue dal PC o dal Tablet (con smartphone dà problemi)  e votate. E’ possibile votare sino a fine maggio.

VOTA QUI

Forza e coraggio!!!

View original post

IL TITOLO NON C’ENTRA NULLA COL TESTO

IL TITOLO NON C’ENTRA NULLA COL TESTO di Mariannapuntog

MARIANNAPUNTOG

IL TITOLO NON C’ENTRA NULLA COL TESTO

Sei saggiamente aromatizzata
e vulnerabile e caotica
ma intontisci anche
la mia lingua anestetizzata.

Sei un morso notturno
al mio dito indice
e chiaramente una fregatura
e violentemente prigioniera.

Quei molluschi stanno uscendo
dai loro gusci
e rinchiuditi ora
dentro la novità!

Sei bizzarra, malata, saggia,
forse giorni addietro
hai lanciato maledizioni,
una forsennata
con una doppia personalità.

View original post

IL VECCHIO MURATORE

Il vecchio muratore di Mark Mc Candy

Mark Mc Candy

Faccio la portinaia in un vecchio palazzo costruito poco dopo l’Unità d’Italia. Ha un bel cortile, imponente. E’ tanto che sono qui. Prima c’era anche mio marito ed i miei figli. Poi lui è morto. I figli sono andati per lavoro in altre città. Mi hanno detto “Vieni da noi” ma io sto bene nel mio appartamento da custode. L’assemblea condominiale ha deciso che sarò l’ultima portinaia. Dopo di me aboliranno la figura del portiere e l’appartamento verrà usato per altri scopi.

Se devo essere sincera non voglio andare via perché si è creata una bella amicizia con una persona che abita qui. Non so molto di lui ma è sempre gentile e mi racconta un sacco di cose. Storie di tanto tempo fa, storie che mi sembra di non capire ma lui me le fa capire spiegandomi come ascoltarle e a cosa prestare attenzione.

Abbiamo una nostra agenda di…

View original post 458 altre parole

Caviardage di Tina Festa

VII SEMINARIO INTENSIVO PER NUOVI FORMATORI IN METODO CAVIARDAGE 26-28 luglio 2017 – MATERA CORSI DI SPECIALIZZAZIONE PER FORMATORI LEADER 29-30 luglio 2017 Sono aperte ufficialmente le iscrizioni per il VII SEMINARIO INTENSIVO PER FORMATORI IN METODO CAVIARDAGE e per i CORSI DI SPECIALIZZAZIONE PER FORMATORI LEADER IL SEMINARIO Tre giorni di incontri e laboratori […]

via VII Seminario per Formatori in Metodo Caviardage – Luglio 2017 – Matera — Tina Festa

TONINO E MATTEO

Tonino e Matteo di Mark McCandy

Mark Mc Candy

Un pomeriggio di sole si abbatte con violenza su mille ulivi ordinati in fila come soldati in attesa della rassegna di un generale.  Sono immobili. Solo le foglie della parte alta delle chiome sono mosse da un vento gentile ed educato. Il mare non è lontano, forse uno o due chilometri.

Un contadino bello. Abbronzato sulle braccia e sulla faccia. Non ha gli occhiali da sole e forse non li ha mai utilizzati. Non saprei definire la sua età. Quando si lavora in campagna si entra in una condizione fisica dove potresti avere quaranta o settanta anni senza vederne la differenza.

Tonino è seduto sulla radice di un ulivo a forma di sedia. Gli ulivi assumono le forme più strane a volte. Accanto ha  un sacchetto di fave fresche appena “fatte”, un pezzo di pane, una bottiglia di olio e una caciotta fresca morbida e poco salata. Nella borsa che…

View original post 613 altre parole

Dove la Tartaruga di Seymour Papert impara la legge gravitazionale di Newton

Dove la Tartaruga di Seymour Papert impara la legge gravitazionale di Newton di Andreas Formiconi

Blog di Andreas Formiconi

Stasera al Liceo Scientifico Vallisneri di Lucca partiremo dall’apprendimento sintonico del cerchio di Seymour Papert, passando dalla spiralis mirabilis di Jakob Bernoulli, quindi dalla spirale aurea e da un paio di frattali per giungere all’integrazione numerica delle equazioni differenziali del moto e scoprire, infine, che la Tartaruga di Papert ha imparato la legge gravitazionale di Newton. Tutto con LibreLogo . Poi forse esploreremo Entbox e altri ammenicoli…

View original post

La macchina per scrivere (2° parte) di Mark Mc Candy

Anna ritorna a casa e cena con il nipote. L’argomento della serata è inevitabilmente l’uomo del “Riparo quello che fu”. “Ho avuto sensazioni forti. Mi è sembrato che fosse il nonno o forse è stata solo la suggestione di vedere delle mani simili far “suonare” la macchina per scrivere. Però è stato bello, strano ma […]

via LA MACCHINA PER SCRIVERE – SECONDA PARTE — Mark Mc Candy

DUE FRUTTI ROSSI (seconda parte)

Due frutti rossi (seconda parte) di Mark Mc Candy

Mark Mc Candy

Solo penombra e un dolore forte alla nuca. Alfred si tocca dietro la testa. Ha un sacchetto con del ghiaccio dentro che ormai si è squagliato e gli ha bagnato tutta la camicia. Le dita sfiorano un bozzo bello grosso. In lontananza sente della musica e  comprende perfettamente le parole:

“Se bruciasse la città da te, da te, da te io correrei…

E’ Massimo Ranieri  ma sulla sua voce  sta cantando una voce femminile. Gli sembra quella di Christine ma con il dolore alla nuca non riesce a capirlo.

Ora sta arrivando qualcuno. Apre la porta e accende una lampada dalla luce tenue.

“Come va? Ha ancora dolore?” è Christine.

“Ma si può sapere chi mi ha colpito? Dov’è il mio telefono, la mia borsa? Devo andare..” mentre parla fa una smorfia di dolore.

“Alfred mi spiace ma per ora non può andare da nessuna parte. Almeno fino a quando…

View original post 396 altre parole

DENTRO LE RIGHE: LA DIRIGENZA SCOLASTICA ELEMENTO DI DEBOLEZZA NELLA SCUOLA Scritto da Libero Tassella

DENTRO LE RIGHE di Libero Tassella

chiacchiere pedagogiche

Ho sempre considerato la Dirigenza scolastica un elemento di debolezza nella scuola dell’autonomia che ormai è in crisi e a mio avviso oggi va profondamente riformata a partire anche dalla dirigenza scolastica; il Dirigente oscilla in un ruolo che va dal delirio di onnipotenza,  in autonomia credono, come un signore feudale, di poter fare tutto ciò che vogliono per il supposto bene della loro azienda e dei loro clienti ( genitori ed alunni) in barba a contratti e a norme di rango primario o secondario, oppure sono dei paurosi burocrati sempre impauriti di dover aprire il borsellino e risarcire, pecore con gli impiegati e i funzionari dell’amministrazione, leoni con i sottoposti in specie insegnanti, rasentando a volte la villania e la scostumatezza.

E poi l’arroganza contrabbandata da decisionismo, li abbiamo visti in giacca blu, e cravatta caricature di manager, con porte delle dirigenze sempre chiuse , con decine di collaboratori a…

View original post 71 altre parole

DUE FRUTTI ROSSI (disegno di Gianna Carucci)

Il frutto proibito di Mark Mc Candy

Mark Mc Candy

La strada è trafficata come al solito e io cammino sul marciapiede pieno di gente che parla con la persona che ha al fianco o al telefono. Ogni giorno passo da questo pezzo di strada. Ci devo passare per forza anche se è così caotico e colorato. Sembra una tavolozza di un pittore che ha mischiato tutti colori con il pennello. Il rosso dei semafori, il verde degli enormi cartelloni pubblicitari e il blu delle vetrine di una grande catena di elettronica. Ho una fichissima borsa a tracolla di cuoio con il mio inseparabile pc e sono in ritardo, tanto per cambiare.

Cammino distratto, guardo in faccia le persone ma non per capire se le conosco. Le guardo così per vedere quanto sono tutte diverse oppure tutte uguali.

Mi vibra il telefono.

“Pronto? Ehi Benjamin, dove sei? Già in ufficio? Scusa ma io sono in ritardo. Ho ancora 15 minuti…

View original post 409 altre parole