Buona Scuola e predicozzi

Speculum Maius

Mentre le ferie risultano ancora un miraggio, i tempi di lavoro si sono comunque allentati permettendomi di curiosare in giro per il web e scoprire di cosa si parla in giro… Essendo stata immersa nel lavoro a testa bassa e senza soluzione di continuità, mi erano sfuggiti alcuni interventi pro Buona Scuola che meritano qualche risposta più approfondita.

L’occasione, lo confesso, nasce dall’intervista appena uscita su Vita.it in cui mi si chiedeva un’opinione sull’argomento che facesse da controcanto a quella del collega che mi aveva preceduto (ma questo l’ho capito dopo). Come potrete notare, i due contributi hanno un approccio diverso alla questione perché diverso è l’orizzonte di significato e gli strumenti di analisi utilizzati.

Nella intervista di cui sopra, Mimmo Aprile individua nella scuola

tre categorie di soggetti: gli innovatori, i “dormienti”, i conservatori. Sugli ultimi è inutile contare, per attuare la riforma. Sia chiaro, non sto dando giudizi di merito:…

View original post 377 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...