Psiche Nessuno e Centomila

11235444_447982825370947_3421772718574019803_n

Ogni famiglia custodisce nella propria casa il proprio mito familiare. C’è chi lo nasconde in soffitta nel baule dei vecchi giocattoli, tra marionette consenzienti e inanimate bambole di pezza; chi in cantina, accanto alla bottiglia di Barolo destinata alla prima grande occasione da festeggiare; chi tra le pieghe delle lenzuola profumate di bucato e chi dentro la libreria, dietro la copertina di quel libro che ci si ripromette di leggere da una vita. Perché il mito familiare racchiude in se non solo le leggende che vengono tramandate da generazione in generazione, ma anche la “legenda” per decifrarne il significato. Custodisce i tabù inconfessabili, i valori irrinunciabili e le promesse in attesa di essere onorate. Esso narra la propria storia e la consegna in eredità alle generazioni successive, dopo averla edulcorata con ciò che compiace il pubblico, arricchita con improbabili storielle e liberata da dettagli pesanti come macigni, relegati proprio per questo…

View original post 849 altre parole