Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

di Roberto Maragliano

Tre giorni fa è morto, a Genova, all’età di ottantotto anni, Giorgio Bini. Fu parlamentare del PCI ed ebbe uno ruolo importante nel far varare, nel 1977, la legge 517: non certo una riforma globale, di struttura, come si diceva allora, ma un avvenimento che fu importante per la nostra scuola perché toccava per la prima volta argomenti caldi per la vita quotidiana della didattica come il sostegno alle disabilità, l’alternativa all’adozione del libro di testo, la programmazione, la valutazione. Il “Secolo XIX”, quotidiano della sua (e della mia) città, ricorda Giorgio come “persona mai banale … spesso controcorrente … caustico vero ogni forma di potere, anche all’interno del PCI”.. Anche per tutto questo gli ero affezionato.

E penso che il modo migliore per ricordarlo sia non tanto rievocare il clima di quei tempi, quando noi si era giovani e si aveva tanta fiducia (in quello che poi…

View original post 556 altre parole