Emotional Mapping of Museum Augmented Places

Il digitale si fonde con l’infinito e diviene simbolo stesso del concetto d’infinito. Durante il laboratorio tenutosi il 15 maggio scorso, i bambini e le bambine dell’Istituto Comprensivo di Loro Piceno hanno potuto sperimentare l’infinita molteplicità di possibilità che un singolo oggetto fisico può restituire loro, grazie alla tecnica della realtà aumentata e alle suggestioni del concetto stesso d’infinito. Presso il Laboratorio 41 di Macerata, l’artista Giulio Perfetti ha mostrato la scultura “M’illumino d’infinito” e altre opere a tema. Successivamente Giuliana Guazzaroni ha fatto vedere le molteplici proprietà della realtà aumentata applicata ad alcune opere. Durante il laboratorio c’è stato un breve collegamento con Radio Nuova Macerata. L’esperienza sarà oggetto di un saggio di prossima pubblicazione e di una conferenza che si terrà in autunno per presentare il testo curato da Luciana Salvucci (Preside dell’Istituto Comprensivo di Loro Piceno) dal titolo: Strumenti di Didattica della Matematica. Milano, IT: Franco Angeli. All’interno sarà presente…

View original post 27 altre parole