ROSEBUD - Arts, Critique, Journalism

517px-Ei-map_svgdi Rina Brundu. L’Irlanda dirà SI alle nozze gay con percentuali che andranno dal 60 all’80% dei votanti. Lo dicono gli exit-poll, lo dice l’alta affluenza alle urne, ma soprattutto lo faceva suporre il mood che si respirava nei giorni scorsi: non c’era davvero spazio per le ragioni del NO. Secondo alcuni osservatori lo straordinario cambio di prospettiva della cattolicissima Isola Smeralda è stato determinato dalla diversa spinta procurata dalle nuove generazioni social e digitali, mentre il risultato as-a-whole sarà un segnale importante per la comunità internazionale in materia di diritti civili degli omosessuali.

View original post 384 altre parole