Diaz: fu una tortura

Tortura in Italia

"ladivinafamiglia"

Dopo quattordici anni da quell’evento terribile, l’Europa ha condannato l’Italia a pagare per i terribili atti compiuti nella notte del G8 2001 in una Scuola di Genova, la Diaz,  contro persone indifese e non in posizione di attacco.
Tra quelle persone c’erano civili qualunque, donne e bambini, persino suore, religiosi, studenti tranquilli che volevano dire il loro no alle logiche affaristiche della politica del malaffare.

C’erano anche evidenti presenze sovversive, che non disdegnano di segnalare la loro presenza dietro al loro stile di vestirsi e di pettinarsi.
E allora? Credevamo d’essere in un paese civile dove dovesse essere garantita la libertà di pensiero.

Abbiamo confermato che sono spesso molto di più le persone coi colletti bianchi a doverci piuttosto preoccupare.

E’ bastata quella inenarrabile notte per accorgerci che si era silenziosamente e diabolicamente dichiarato guerra alle idee, a quelle diverse dalle proprie.

Se poi la parte che dichiara guerra alle…

View original post 435 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...