selfie

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

di Roberto Maragliano

Chi fa selfie e chi dice le peggio cose a proposito di chi fa selfie. Sembrerebbe non esserci una terza via, al di là di quella battuta dal consumista e dell’altra praticata dal moralista.

Eppure c’è, una via diversa, e ho cercato di individuarne alcune tracce in precedenti post: Autoeducarsi al selfie. La pedagogia e Educarsi nel digitale.

Ora si tratta di aggiungere ulteriori elementi di riflessione e di indagine che siano utili a chi, correttamente, si pone il problema di comprendere il significato di quel che fa o vede altri fare. Fermo restando che un simile approccio lo si dovrebbe adottare sempre, o quasi sempre, se ci si occupa di questioni educative: l’approccio, chiarisco, che fa cogliere nei fenomeni di massa la risposta ad un corposo bisogno o comunque ad un corposo significato altrimenti inespressi, e che, conseguentemente, fa rifiutare il marchingegno interpretativo secondo il quale non solo la risposta, ma la stessa domanda sarebbe totalmente indotta dall’esterno…

View original post 942 altre parole