Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

di Roberto Maragliano

“Hanno voluto che la sua fosse una prosa dell’obbligo, scolastica per decreto. Hanno deciso che il suo romanzo dovesse sopravvivere, per norma, come un relitto nel mare dei Sargassi; o come una reliquia da esporre sull’altare, e riporre in soffitta dopo le sacre funzioni didattiche. Per ottenere così alti intenti, tutto si sono concesso. Nulla hanno risparmiato a Manzoni e ai Promessi sposi. Hanno manomesso il romanzo. Lo hanno scorciato. In nome di un pedestre scolasticismo, divenuto convenzionale, si leggono I promessi sposi resecati del loro ultimo capitolo, la Storia della Colonna infame: il solo che esibisca la parola ‘Fine’, valida per l’intero romanzo. E hanno eliminato le illustrazioni che, per volontà dell’autore, sono enunciazioni narrative: le quali arricchiscono e completano il racconto, lo orientano”.

promessiCosì Salvatore Silvano Nigro, dalle colonne del supplemento Domenica del quotidiano “Il Sole 24 Ore” (11 gennaio 2015) saluta l’

View original post 971 altre parole