Insegnanti, social network e il codice di condotta

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

divieto

di Andrea Patassini

Partiamo dal fatto vero e proprio. Il 7 gennaio 2015 l’Osservatorio sui Diritti dei Minori, un comitato scientifico costituito nel 2000 e composto da esperti e tecnici impegnanti nei campi dell’educazione, della psicologia, della sociologia, dell’infanzia e della tutela dei minori, diffonde un comunicato stampa intento a sollevare il problema dei docenti troppo confindenti con gli allievi attraverso Facebook. Quali sono le motivazioni? Secondo l’Osservatorio, che su questo ha ricevuto insistenti segnalazioni da parte dei genitori, sono emersi troppi casi in cui insegnanti e dirigenti scolastici stringono “amicizie virtuali” (le virgolette sono riportate nel testo del comunicato) con i propri studenti; concedono agli stessi studenti il “tu” nelle interazioni online; adottano linguaggi sconvenienti, si lasciano andare in liti online e infine: “lanciano strali nei confronti di amici, colleghi o riferimenti della vita pubblica, con i propri alunni spettatori di cotanto teatrino, per cui risulta molto difficile immaginare…

View original post 551 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...