Libri e algoritmi

Laboratorio di Tecnologie Audiovisive

di Mario Pireddu

Quando compriamo un libro online, cartaceo o digitale, quasi sempre lasciamo una traccia. Cosa significa lasciare una traccia? Significa che i servizi che utilizziamo – italiani o no (Amazon, Ibs, Google Play Books, etc.) – registrano i nostri comportamenti d’acquisto, per sapere chi siamo e per incrociare i dati via via raccolti. Siamo naturalmente nel campo dei big data (cosa oggi non lo è?), in questo caso relativi alla lettura e al consumo di libri. La parola consumo è qui da intendersi esattamente per quel che è, ovvero un riferimento all’utilizzo di beni e servizi che da sempre caratterizza il settore editoriale, grazie all’operato non solo di umanisti e studiosi ma anche di imprenditori più o meno abili. La storia culturale della modernità, è bene ricordarlo, deve tutto all’imprenditoria, al mercato e alla produzione in serie resa possibile dalla pressa a caratteri mobili. Definire…

View original post 904 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...