Bocciatura sì, bocciatura no. E di altre tristi cose.

Bellissima discussione. Ritorneremo sicuramente sull’argomento dopo le giornate di vacanza con mia nipotina Sofia

amentia verna

Scrive Luisella nel corposo thread a commento di questo post di Federica (Sargolini):

I miei dubbi relativamente alla valutazione (e alle bocciature) sono dovute al fatto che ho notato nel corso degli anni che le bocciature, la maggior parte delle volte, non servono proprio a niente. Sono rari i casi in cui gli studenti bocciati tornano a scuola motivati a fare di meglio, il più delle volte tornano, ma con ancora meno voglia di fare. E allora, a chi/che cosa serve la bocciatura? Forse serve più agli altri, alla fin fine, a quelli che hanno lavorato e che si sentirebbero “oltraggiati” nel vedere che i loro compagni scansafatiche sono stati promossi, e potrebbero, l’anno dopo, fare meno anche loro.

E allora, non si potrebbe cambiare musica, provando a stravolgere tutto? I miei studenti sono studenti di istituto tecnico, i tuoi sono sicuramente più motivati. Però io stessa sono stata liceale…

View original post 770 altre parole

Pubblicato da soudaz

Mi piace fare bene ciò che faccio: tra il farlo bene e il farlo male si spende la stessa energia, per cui.... anche se l'errore mio fa parte integrante del mio apprendimento e miglioramento continuo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: