I contenuti della didattica digitale

I contenuti della didattica digitale.

Annunci

Recuperi

Blog di Andreas Formiconi

Chi è rimasto indietro in #ltis13 può recuperare in #loptis

Con la fine della scuola iniziano a fare capolino “quelli che ora recupero”. Benissimo, il laboratorio #loptis serve anche a questo.

Può essere un buon incipit quello di Fabrizio, dove chiede esplicitamente se c’è qualcuno che vuole procedere in compagnia, ed in altri successivi, per esempio quello dove condivide delle idee interessanti sulla mappa dei partecipanti. Provvedo a informare coloro che mi hanno scritto per email.

Nel frattempo qui si va avanti con un costante e poco appariscente lavoro di ristrutturazione, anche se un po’ rallentato da beghe ordinarie di lavoro.

Si va ristrutturando la barra a destra. È apparsa una pagina di iscrizione che riguarderà i nuovi arrivi, previsti in settembre-ottobre – ne riparleremo. La procedura di iscrizione è comunque già funzionante e può accogliere nuovi esporatori solitari. Tuttavia riguarda coloro che sono stati iscritti nel cMOOC #ltis13, che…

View original post 73 altre parole

Scuola del Libro.0 …[ § Pesaro § Urbino ]

Ɛ Teaching ....

http://www.controcampus.it/2012/05/seconda-edizione-della-scuola-del-libro-0-a-pesaro/

Seconda edizione della ‘Scuola del Libro.0’ a Pesaro

La Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” ha promosso la seconda edizione de “La Scuola del Libro.0 – Creare, comunicare e distribuire l’e-book”, un corso di aggiornamento professionale che si propone di istruire i partecipanti sulla nuova editoria elettronica, senza trascurare la descrizione dei futuri scenari del mondo della comunicazione.

Il corso, a cui è possibile iscriversi fino al 31 maggio 2012, si terrà presso la Pesaro Studi, sede distaccata dell’ateneo urbinate, e sarà costituito da 48 ore di attività formative con docenti esperti del settore e 20 ore di lavoro individuale che saranno divise in quattro fine settimana nel periodo 15 giugno-7 luglio.

La Professoressa Del Tutto dirige il corso e i coordinatori sono: Gianluigi Montresor,docente di Marketing Editoriale, Emanuela Conti, Professoressa di Marketing e di Marketing Editoriale, e Mario Guaraldi, docente di…

View original post 222 altre parole

Benjamin Stewart on TILL and MOOC content, designs, participation

Learning2gether

Learning2gether Episode 167


Download the mp3 here: http://learning2getherdotnet.files.wordpress.com/2013/06/learning2gether-with-till-and-benjamin-stewart.mp3

Subtitled: Canvas vs. Moodle, and how to learn via Canvas MOOC

Where? Google Hangout

What?

Benjamin Stewart is “always interested in collaborating/cooperating with other educators.  I’m participating in an Online Pedagogy MOOC and plan to participate in the scenarios planning MOOC at Wikieducator.  I’m always curious about discussing with others not only MOOC content but MOOC designs/participation as well.  I’m intrigued how others view distance courses and usually come from this perspective when I conduct online (informal) discussions.  I usually try to ask more questions than I answer. 🙂

Benjamin tends to ask those questions in Hangouts on TILL, Teachers for Interactive Language Learning, a Google+ community

Informal pedagogical discussion for anyone interested in TESOL, general education, and/or ed. technology.

https://plus.google.com/102575233626552174136/posts

He is giving a WiZiQ talk on TILL on July 3, 2013 at 11:00 EST (10:00 in…

View original post 15 altre parole

Quando scrivi…

LABADEC

 

Quando scrivi usi le parole per emozionare.  Che senso avrebbe altrimenti la scrittura? Una parola detta per obbligo o per circostanza, è una parola ben presto dimenticata, ma quando si scrive e si cattura il proprio lettore, allora si viene ricordati per la nostra vicinanza verso chi ci legge.

Quando ascolti, usi le orecchie  per   apprendere qualcosa  che  possa esserti utile.   Difficile trovare parole che sappiano essere incisive; sono così rare e preziose,  che quando  sentite dovremmo poterle sigillare dentro custodie preziose  che sappiano farcele riascoltare ogni volta ne dovessimo risentire il bisogno.

Quando dipingi, metti al mondo un pezzettino nuovo di te;  questa minuscola creatura non sempre viene come tu la vorresti;  se non convince, la distruggi.  Una volta  per autolesionismo  hai  persino distrutto  creature  di cui hai purtroppo rimpianto la tua capacità d’averle create   per tutta la vita.

Quando leggi, ti riconosci negli altri. E’…

View original post 396 altre parole

Mobile Learning of Bloom’s Taxonomy (#mlearning, #iPaded, #iPadchat)

Classroom Aid

62 iPad apps were organized in this Pedagogy Wheel V2.0, it’s developed by Allan Carrington and has become very popular. Enjoy and think outside the box!

The Padagogy Wheel by Allan Carrington is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 Unported License.  Based on a work at http://tinyurl.com/bloomsblog. Check out the blog for more details.

iPad apps and bloom taxonomy

A larger version : Padagogy Wheel V2.0

View original post

Nota di chiarimento della Direttiva MIUR sui BES

Speculum Maius

due dita alzate in segno di vittoriaTra le poche (?) voci associative preoccupate, fin dall’inizio [leggi qui, qui e qui], degli esiti disastrosi che una Direttiva frettolosa e contraddittoria poteva portare al già precario equilibrio dell’integrazione scolastica, possiamo rivendicare il nostro contributo all’emanazione della Nota 1551 del 27 giugno 2013 sul Piano annuale inclusivita in cui si specifica:

“Resta fermo che il P.A.I. non sostituisce le richieste di organico di sostegno delle scuole, che dovranno avvenire secondo le modalità definite da ciascun Ambito Territoriale.”

Chiaro e inequivocabile.

Credits: il simbolo utilizzato appartiene alla collezione ARASAAC, by Sergio Palao.

View original post

5 Hypotheses About Learning That Suggest Self-Directed Learning

Classroom Aid

By  Terry Heick, TeachThought.com : Five Hypotheses About Learning That Suggest Self-Directed Learning

self-directed learning

In our continuing reading and research on learning–whether we’re looking at project-based learning, problem-based learning, blended learning, or any number of other approaches–we often bump into the idea of self-directed learning.

This is not a coincidence, we believe, as even Dewey promoted the concept of a self-directed and self-sufficient learner. At some point, though, we have gotten away from that idea–calling for self-direction by learners, but only to better function in an otherwise teacher-directed environment.

In contrast to pedagogy, which focuses on the efficient delivery of instruction and content, heutagogy focuses instead on the process of learning itself–how to learn rather than what to learn. In the same link, you’ll see 5 hypotheses from Carl Rogers (1951) about learning that collectively promote the concept of self-directed learning–even in a typical K-20 formal learning environment.

Five Hypotheses About Learning…

View original post 129 altre parole

Grazie, prof.

sabinaminuto

“… se c’è un lusso che veramente tutti possiamo concederci ad libitum è proprio quello di imparare sempre e sempre di più; questa è l’unica droga buona. Sì, è proprio una droga perché crea assuefazione: più impari e più vorresti imparare. Ma attenzione, funziona anche alla rovescia: più rinunci e meno puoi imparare. Questa è la missione fondamentale degli educatori: innescare il processo virtuoso. E non si può predicare bene e razzolare male Quindi nessuna rinuncia!”

“tutti siamo principianti, lo siamo stati e in qualche aspetto lo siamo sempre. Einstein era un principiante prima di porre mente ai problemi che lo hanno interessato. E stai pur sicura che tutti i grandi creatori – non i fanfaroni che popolano i media – si sono sentiti principianti per tutta la vita, perché, ossessionati dal desiderio di conoscere, dopo ogni problema risolto hanno visto nascere un’altra manciata di problemi da risolvere. Coloro che…

View original post 172 altre parole

Cosa sto facendo ……….

In questi mesi sto facendo molte cose; certe le finisco, altre le ho iniziate, altre le continuo: sempre con un impegno a diminuire le ore che passo al computer: non più di un’ora al giorno al pc.

Questo quanto negoziato con Luisa, mia moglie.

Vediamo l’elenco: terminato il DOL il 24 maggio (corso di specializzazione nell’utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica);  non continuo con il Master per il seguente motivo:

Ho vinto il concorsone e l’anno prossimo avrò il mio anno di prova ( terminerò a 63 anni)

Ho frequentato un Mooc , non so se ho finito o meno, però mi diverto tantissimo (HashtAG TWITTER #loptis)

Ho terminato <a href=”https://mapping.withgoogle.com/&#8221; target=”_blank”>un mooc con Google</a> su Maps e Earth

Sono stato precettato come commissario d’esami alle superioni e ho dovuto lasciare i miei allievi al loro esame di terza media

Domenica non ho partecipato a nessuna videoconferenza perché ho cucinato una grigliata

Inoltre abbiamo provveduto al taglio e alla sistemazione del legno che bruceremo nella stufa (putagé) e nel camino quest’inverno.

Vi invio qualche immagine, volutamente alla rinfusa,  delle varie attività documentabili.ImageImageImageImage

Image

A settembre una seconda giornata (sono il rappresentante ENO (ENvironnement Online) per l’Italia, mi ero scordato)

Image

In gita in Francia con la Terza G

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Questo è il villaggio di Arcesaz, vicino a Brusson

Una parte della grigliata

Una parte della grigliata

Lys a Besesse, Perloz

Lys a Besesse, Perloz

Legnaia 1 ne abbiamo 3

Legnaia 1 ne abbiamo 3

Legna per il camino

Legna per il camino

La mia griglia a pietra lavica

La mia griglia a pietra lavica

La terza B

La terza B

Bec Renun, Il Forte di Bard e la lavanda coltivata a Bard

Bec Renun, Il Forte di Bard e la lavanda coltivata a Bard

Slow School by GZ (un grande amico virtuale, mi manca tanto)

Slow School by GZ (un grande amico virtuale, mi manca tanto)

Gioconda luce

"ladivinafamiglia"

 

Gioconda luce

che trastulli col cielo

col tuo arrivo

strabordano i colori

dell’arcobaleno nella stanza;

il male sarà ed è il nostro perenne

pensiero

ma è la gioia gioiosa

la nostra ferma  compagnia.

 

Il senso del perdono esce spontaneo

dalla contentezza d’essere vivo

ed io ho mani da stringere

ed occhi a cui sorridere;

le nostre  gambe danzano

come stecche leggere

d’acciaio

incrociando i passi degli altri.

 

Gioconda luce

che hai portato l’irrorazione

dentro i muri,

dietro le finestre,

nei cortili e nelle piazze comuni,

io ti amo

e ti ringrazio.

 

Che tu sia benedetta,

amica nostra.

 

 

View original post

Reminder: You Can Learn Anything on the Internet

Tech

I can’t tell you how many times I have used this phrase. A little over five years, ago my family and I embarked on a new adventure. We moved from our suburban house in San Jose about 30 minutes south into a more country setting. Thus began my life as a hobby farmer.

I did not grow up anywhere close to a farm or farming lifestyles but once we got settled in, we thought it would be fun to get some chickens and goats. I had no idea how to raise chickens and goats, so naturally, I turned to the Internet. Time after time the Internet did not let me down. I was shocked at how much educational value the Internet delivered when I needed it. It was at this moment that the power of the Internet hit me.

It is an understatement to say that when I moved to…

View original post 638 altre parole

“rio bo” e le altre…

"ladivinafamiglia"

  

Tre casettine
dai tetti aguzzi,
un verde praticello,
un esiguo ruscello: rio Bo,
un vigile cipresso.
Microscopico paese, è vero,
paese da nulla, ma però…
c’è sempre disopra una stella,
una grande, magnifica stella,
che a un dipresso…
occhieggia con la punta del cipresso
di rio Bo.
Una stella innamorata?
Chi sa
se nemmeno ce l’ha
una grande città.

Aldo Palazzeschi 

View original post

#mLearnCon Debriefing

Classroom Aid

Many readers eyeing on mobile learning should know the #MlearnCon was just held last week, although it is mainly for enterprise learning and training, education stakeholders could learn from it too.  CEO of Easygenerator Kasper Spiro (@KasperSpiro) gave some good summary and highlights on the best sharing. (the following lists link to the posts worth your reading – with an intention of keeping it short)

#MlearnCon Recap: Where are we now with mLearning?

First a general observation. I found the atmosphere this year different from last year. Last year it was filled with expectation, a ‘it is going to happen’ atmosphere. This year it was much more ‘I know I need to do something with mobile, but I don’t know where or how to begin’.

I attended a whole bunch of case study sessions (I posted mind maps about the most of them) and I went to the DemoFest where 33 mLearning implementations where shown. Here…

View original post 402 altre parole

Nuovi orizzonti di quARte

Emotional Mapping of Museum Augmented Places

di Daniela Biganzoli

quARE’ da poco terminato il Convegno di quARte dal titolo “Arte Quantistica e Realtà Aumentata:verso orizzonti di ben-essere” tenutosi con successo a Casciana Terme, nella bella Toscana. Una dettagliata descrizione della Manifestazione, articolata su tre giornate ricche di eventi, la potrete trovare nell’articolo scritto da Giuliana Guazzaroni, responsabile della sezione riguardante la Realtà Aumentata, mentre le Relazioni presentate nella stupenda sala delle Terme si possono trovare qui

View original post 483 altre parole